È morta dopo 6 giorni di ricovero la bambina di 4 anni che il 21 luglio era caduta nella piscina di un villaggio vacanze di Porto Sant’Elpidio, in provincia di Fermo. La piccola era sfuggita per un attimo all’attenzione dei suoi famigliari ed era caduta nella vasca idromassaggio del centro vacanze, finendo con la testa sott’acqua. Quando le persone a bordo piscina si erano accorte di quanto stava accadendo, molti avevano provato a soccorrerla e avevano chiamato il 118. Era intervenuto anche un elicottero di soccorso e la bambina era stata quindi portata all’ospedale regionale Salesi di Ancona, ma i medici non erano riusciti a farle riprendere conoscenza.


Il Centro Vacanze la Risacca, dove la bambina era alloggiata in vacanza con la famiglia, ha pubblicato su Facebook un messaggio di cordoglio: “Abbiamo appena ricevuto la notizia che la bimba che ha rischiato di affogare in piscina la scorsa domenica purtroppo non ce l’ha fatta – scrivono accostando l’immagine di un fiocco nero in segno di lutto – Tutto lo Staff si stringe nel dolore al fianco della famiglia della piccola. Chiediamo a tutti di rivolgere un pensiero e una preghiera per questa famiglia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tav, Perino: “Chi tira anche solo una castagna fa un regalo a Salvini. Non deve succedere”

next
Articolo Successivo

Tav, troncone del corteo rompe i cancelli del cantiere di Chiomonte. “Non ci sono governi amici”

next