“Mentre il Paese e i cittadini aspettano risposte alle loro esigenze, 630 deputati vengono bloccati per discutere un essenziale provvedimento sul rinnovo della patente nautica. In un Paese normale una norma del genere verrebbe affrontata in sede legislativa e ratificata in dieci minuti”. Lo sfogo, alla Camera, mentre si discute sul dilazionamento di alcuni obblighi che riguardano la patente nautica, è del deputato del Pd, Enrico Borghi. “Questo è un fatto gravissimo, le istituzioni ne risultano svilite”. Una proposta di legge mai calendarizzata, per esempio, è proprio quella sul fine vita. Con la Lega che non intende discuterla, infatti, la maggioranza non ha trovato un accordo e anche Pd e M5s, nonostante i numeri, non intendono farlo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Rifiuti Roma, al vertice anche di Di Maio. Costa e Raggi: “Parlato d’altro”. Ma il vicepremier su Fb dice il contrario

prev
Articolo Successivo

Violenza sulle donne, Fico: “Spadafora intervenuto nell’ambito delle sue competenze. Dimissioni? Certo che no”

next