Dieci anni chiedendo giustizia. I familiari delle vittime della strage di Viareggio erano riuniti a Firenze, per aspettare la sentenza d’appello. Il padre di Emanuela Menichetti mostra la foto della figlia, in ospedale dopo l’esplosione a Viareggio. Claudio Menichetti è uno dei familiari delle 32 vittime. “Quando arrivano queste notizie, non hanno nulla di gratificante, ci danno modo di credere che la giustizia ci sia ancora e può essere ottenuta anche con la solidarietà di tanti e con la compagnia di persone che sono riuscite ad indicarci una strada. Sono stati i ferrovieri e non il ferroviere, come diceva Mauro Moretti. Lui non è un ferroviere”. Mauro Piagentini, presidente dell’associazione Il Mondo che vorrei, che rappresenta i familiari non ha rilasciato dichiarazioni, dando appuntamento alla conferenza stampa di domani.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Eleonora Bottaro morta di leucemia, i genitori condannati per aver rifiutato la chemioterapia. La madre: “Rifarei tutto”

next
Articolo Successivo

Messina, Lotti testimone al processo Verdini: “Denis mi suggerì la nomina del giudice Mineo al Consiglio di Stato”

next