Pasquale Grasso si è dimesso dalla presidenza dell’Associazione nazionale magistrati. Lo ha annunciato al comitato direttivo centrale dopo avere ascoltato gli interventi dei rappresentanti dei vari gruppi.  Le posizioni emerse dai vari gruppi hanno preso le distanze dal presidente, il cui comportamento è stato ritenuto troppo timido e non abbastanza netto, e da Magistratura indipendente, che Grasso ha lasciato nei giorni scorsi dopo che l’assemblea della corrente aveva chiesto ai togati del Csm autosospesi, ora dimissionari tranne uno, di tornare a svolgere la propria attività mentre l’Anm ne chiedeva con forza le dimissioni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Caos procure, il presidente Anm Pasquale Grasso annuncia dimissioni: “Lo faccio serenamente da uomo morale”

next
Articolo Successivo

Csm, segretario di Mi Racanelli lascia: “Non parteciperò a festival dell’ipocrisia”. Ma nelle carte spunta il suo nome

next