Istituire un’associazione per dare voce alle proprie istanze. Decine di professionisti del settore della canapa legale (commercianti, imprenditori, agricoltori) si sono trovati a Rho, in provincia di Milano, per fare quadrato dopo la decisione della Corte di Cassazione sulla cannabis light. “Vogliamo riunire sotto un’unica bandiera l’intera filiera, poi fondare un organismo che coordini gli operatori e lavori su protocolli comuni”, hanno spiegato gli avvocati presenti all’incontro.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ex Ilva, la cassa integrazione scatterà il 1° luglio. E ArcelorMittal parla già di una possibile proroga. Di Maio: “Sono stufo”

prev
Articolo Successivo

Lavoro, sciopero dei metalmeccanici il 14 giugno: “Si contrastino delocalizzazioni”. Manifestazioni a Milano, Napoli e Firenze

next