“Non è un miracolo fare l’interesse dei cittadini e non l’interesse proprio. Non è un miracolo dire alla criminalità organizzata che questa non è la vostra città ma la nostra e che ve ne dovete andare”. A parlare, fuori dal proprio comitato elettorale, è il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ricofermato dopo la prima elezioni di cinque anni fa. Sostenuto dal centrosinistra, Decaro ha ottenuto quasi il 66% delle preferenze, battendo il candidato del centrodestra Pasquale Di Rella, fermo al 24,6%.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bergamo, storico bis per Gori: “Al Pd manca la capacità di trovare alleati. Maggioranza col M5s? Non credo”

next
Articolo Successivo

Elezioni Comunali, da Bergamo a Bari: il successo dei sindaci “ex renziani” dove la Lega ha fatto il pieno di voti alle Europee

next