“Non ci bastano le parole dei politici in campagna elettorale, vogliamo vedere i fatti”. È questo l’appello che è stato lanciato oggi dalle migliaia di giovani che hanno partecipato al secondo sciopero globale per il clima a Milano. “Il nostro movimento non si sente rappresentato da nessun partito, perché negli scorsi anni nessun partito ha fatto quello che andava fatto per affrontare la crisi climatica. Ma vedremo se dopo le elezioni verrà fatto qualcosa, noi intanto non ci fermiamo e continuiamo la mobilitazione”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Rifiuti, dopo il caso fanghi è il turno di sfalci e potature. Cosa ne pensano i cinquestelle?

prev
Articolo Successivo

Clima, i media hanno trascurato il secondo sciopero. Peccato: in Italia la costanza non manca

next