Dal palco dell’Assemblea generale di Confindustria, è stato il presidente Vincenzo Boccia ad avvertire, con un chiaro riferimento all’indirizzo del vicepremier Matteo Salvini: “Le parole di chi governa non sono mai neutre, influenzano le decisioni di investitori, imprenditori, famiglie. Le parole che producono sfiducia sono contro l’interesse nazionale“. E ancora, ha invitato: “Dobbiamo fare un grande salto di qualità e passare dal contratto di governo al contratto molto più ampio che riguardi la politica economica che metta al centro lo sviluppo per risolvere il divario del Paese”, ha concluso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Giorgetti: “Senza affiatamento non si va avanti”. Di Maio: “Parte della Lega ha nostalgia di Berlusconi”

next
Articolo Successivo

La Zanzara, avvocato condannato per saluto romano: “Fierissimo di essere fascista”. Bagarre con Parenzo

next