Prima la citazione di De Gasperi, secondo cui “un politico deve fare, non parlare”. Poi l’attacco diretto a Papa Francesco: “Anche a sua Santità, che oggi ha detto che bisogna ridurre i morti in mare. Bene, noi li abbiamo ridotti”. Da piazza del Duomo, dove Matteo Salvini ha chiuso la manifestazione in vista delle Europee del 26 maggio, appena è stato nominato Bergoglio si sono levati i fischi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La piazza di Milano per Salvini e i sovranisti: “Con la Lega per cambiare l’Europa (o uscirne)”. Videoracconto della giornata

next
Articolo Successivo

Migranti, Salvini all’Onu: “Fa ridere, è da Scherzi a parte”. Viminale: “Nazioni Unite non facciano campagna elettorale”

next