Ancora tensione a Casal Bruciato, a Roma, davanti al palazzo dove è stata assegnata una casa popolare a una famiglia di nomadi. Casapound e movimenti per la casa si sono affrontati a colpi di slogan. All’indirizzo della famiglia assegnataria una sequela di insulti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Conte tra pizze e assaggini: “Corruzione? Motivo su cui riflettere”. Ma su Siri: “Non posso fare aggiunte ogni mezza giornata”

next