“Io sono stato invitato dagli organizzatori mesi fa, ho dato la mia disponibilità ma questo non significa sposare l’ideologia o l’idea di chi ha organizzato il convegno“. Motiva così la sua partecipazione al 13mo Congresso mondiale delle famiglie a Verona il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, ospite di “Effetto giorno”, su Radio24.
E aggiunge: “. Spero di dare il mio contributo innanzitutto sull’idea che bisogna avere rispetto per le idee di tutti. La famiglia è un tema che riguarda la nostra società, è giusto avere diversi punti di vista. Ma, ripeto, conta il rispetto di tutti“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Congresso Verona, Zaia: “L’omofobia è una patologia”. Ma la platea non è entusiasta: applausi timidi per il leghista

prev
Articolo Successivo

Vita grama di un deluso di sinistra

next