Ha protestato in conferenza stampa dopo l’annuncio del vincitore del Festival di Sanremo, Mahmood, e ancora su Instagram, con una serie di stories in cui spiegava i motivi del suo risentimento per la mancata vittoria. Ma Ultimo ha continuato la sua personale battaglia anche dietro le quinte, decidendo di disertare la consueta puntata dedicata alla kermesse di Domenica In. Un’assenza che non è passata inosservata. La stessa conduttrice Mara Venier ha commentato la situazione, riconoscendo il valore della canzone I tuoi particolari e specificando che il giovane cantante “era molto nervoso e voleva lasciare Sanremo già stanotte”.

Ma dietro l’assenza del cantante romano potrebbe nascondersi un motivo diverso. L’ipotesi che sta prendendo piede sui social è che Ultimo sia stato insultato da diversi giornalisti, ragione per cui ha deciso di non presentarsi in trasmissione. In un video pubblicato su Twitter l’artista viene apostrofato con frasi come “vaffa****”, oppure “chi ca*** sei”, o ancora “simpaticooo”. Lui risponde a tono, tanto che qualcuno gli urla: “Ma solo vaffa sai dire?”. Insomma non solo la delusione per il mancato primo posto, ma anche gli insulti avrebbero influenzato la scelta di Ultimo.

“Non presentarsi è una mancanza di rispetto. AH SI PERCHÈ CHIAMARE UN RAGAZZO DI 23 ANNI CHE STA REALIZZANDO IL SUO SOGNO “STRONZETTO” E “COJONE” È PIÙ CHE NORMALE VERO?”, ha commentato qualcuno su Twitter, giustificando il comportamento dell’artista. Sostegno a Ultimo, già vincitore lo scorso anno nella categoria Nuove proposte, anche dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Il vicepremier, intervistato da La Stampa, dopo aver già dimostrato la sua preferenza sui social, ha confermato l’endorsement per il giovane artista romano.

Anche la veterana del Festival Loredana Berté ha disertato la puntata speciale di Domenica In per protesta. La sua canzone, Cosa ti aspetti da me, è arrivata quarta, ma per la “Regina del rock italiano”, avrebbe meritato la vittoria. D’accordo con lei anche il pubblico dell’Ariston che durante la lettura della classifica ha accolto con fischi e proteste il quarto posto. Anche i Boomdabash, ospiti di Mara Venier, hanno detto che “sul podio doveva esserci lei”.