Ghemon. Per il nome ha detto di essersi ispirato al samurai di Lupin. Se solo questo pezzo l’avesse cantato una voce femminile, con un certo blues. Non so, magari Fujiko. Non ve la immaginate adatta, la voce di Fujiko? 6

Loredana Bertè è sempre Loredana Bertè, e grazie al cielo. Il vento fresco dell’estate che l’ha riportata in classifica con “Non ti dico no” ci piaceva di più. Ma va bene anche così. All’ennesimo ascolto in radio decideremo se ci piace o meno avere in testa anche il ritornello di questo brano sanremese. 7

Con Paola Turci vale il discorso fatto per Nek. Sempre bella, con un pezzo che sembra sempre lo stesso. Stoica. 6

INDIETRO

Sanremo 2019, le pagelle della seconda serata: tra Einar che s’è messo in testa di riscrivere l’amore e Arisa che ci porta a La La Ladispoli

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili