“Di solito ad Alice si davano dei consigli, poi però li seguiva raramente”. Virginia Raffaele è nel Paese delle Meraviglie ma i consigli li segue e dà il via alla serata facendo Virginia Raffaele. Le sue traduzioni improbabili portano subito una ventata di aria profumata, quasi fosse un altro Festival. Brava Virginia. Aggiusta il tiro e va verso un 7 e 1/2.

Simpatico è simpatico, Achille Lauro. Però il suo pezzo resta lì, sospeso, né carne né pesce né niente. Un Arturo Bandini della trap? Forse. La sensazione è che alla canzone manchi qualcosa. Meno Rolls Royce, più ritornelli compiuti, Achille. 6–

Einar si è messo in testa di riscrivere l’amore con parole nuove. Ambizioso. Probabilmente avrà bisogno di più tempo: un’esibizione a Sanremo potrebbe non bastare. Canzoncina mediana, lui piace ai più giovani e probabilmente piacerà alle radio. 5 e 1/2

Sanremo 2019, le pagelle della seconda serata: tra Einar che s’è messo in testa di riscrivere l’amore e Arisa che ci porta a La La Ladispoli

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Festival di Sanremo 2019, la diretta. Virginia Raffaele sfoggia un magnifico abito rosso fuoco e si dà alla lirica – FOTO e VIDEO

next
Articolo Successivo

Sanremo 2019, la seconda serata perde mezzo milione di telespettatori rispetto al 2018. Picco di ascolti con Mannoia e Pio e Amedeo

next