In Senato è in corso la discussione generale sulla proposta di riforma costituzionale targata M5s sul taglio del numero dei parlamentari. Secondo Alessandra Maiorino (M5s) “è il sogno di tutti italiani, e finalmente con questo governo diventerà realtà”. Le opposizioni, con Pd, FI e LeU in testa, si dicono d’accordo con la riduzione di deputati e senatori ma contestano il contenuto della riforma, che per Andrea Causin “è una pagliacciata, uno spot elettorale privo di efficienza”. Per Vasco Errani (LeU) “la democrazia non è un costo” mentre Dario Stefano (Pd) pone l’attenzione sul problema della rappresentatività in Parlamento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Restitution day, Di Maio: “Tagliati due milioni ai parlamentari M5s, li mettiamo in dotazione alla Protezione Civile”

next