“Ogni volta che cucini male uno chef muore”. Il gruppo di videomaker e attori napoletani The Jackal firma il nuovo spot di MasterChef , mostrando cosa succede quando si prepara una carbonara piena di ingredienti sbagliati (o non “ortodossi”). Le variazioni sul tema applicate a uno dei piatti più famosi della tradizione italiana, preparata da Gianluca Fru e Ciro Priello, sono infatti fatali per i giudici di MasterChef (da stasera la nuova stagione su Sky Uno): la pancetta al posto del guanciale “uccide” Antonino Cannavacciuolo, il parmigiano sostituisce il pecorino e stende Bruno Barbieri, fino al “colpo di grazia” della panna da cucina, al quale non può resistere il nuovo giudice Giorgio Locatelli. Prova a salvarsi Joe Bastianich, ma nulla può contro l’ultimo e ancor più spregiudicato ingrediente proposto dai The Jackal

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La Vita in Diretta, arriva Casimiro Liero ma non Elisa Isoardi. I conduttori restano Fialdini-Timperi. Che sia solo un “round” di attesa prima dell’arrivo dell’ex di Salvini?

next
Articolo Successivo

Masterchef 8, Giorgio Locatelli: “Io tirare piatti? Chi lavora in una cucina li paga, quindi non li rompe”

next