La lista degli ex terroristi ancora latitanti si apre con Alessio Casimirri, condannato in via definitiva per il sequestro di Aldo Moro nel 1978. È indicato come uno degli uomini del commando che uccise i cinque uomini della scorta del presidente della Dc il 16 marzo del 1978 in via Fani: deve scontare sei ergastoli. Oggi gestisce un noto ristorante di pesce a Managua, in Nicaragua: si chiama La cueva del Buzo, il covo del sub, visto che la pesca subacquea è il suo hobby preferito. Casimirri ha sposato una donna nicaraguense acquisendo così la cittadinanza: la vicinanza ai politici e militari locali lo ha salvato dall’estradizione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotdiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ischia, muore dopo una lite con il compagno. Arrestato 39enne, ma non si esclude il malore

next