La lista degli ex terroristi ancora latitanti si apre con Alessio Casimirri, condannato in via definitiva per il sequestro di Aldo Moro nel 1978. È indicato come uno degli uomini del commando che uccise i cinque uomini della scorta del presidente della Dc il 16 marzo del 1978 in via Fani: deve scontare sei ergastoli. Oggi gestisce un noto ristorante di pesce a Managua, in Nicaragua: si chiama La cueva del Buzo, il covo del sub, visto che la pesca subacquea è il suo hobby preferito. Casimirri ha sposato una donna nicaraguense acquisendo così la cittadinanza: la vicinanza ai politici e militari locali lo ha salvato dall’estradizione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ischia, muore dopo una lite con il compagno. Arrestato 39enne, ma non si esclude il malore

next