La lista degli ex terroristi ancora latitanti si apre con Alessio Casimirri, condannato in via definitiva per il sequestro di Aldo Moro nel 1978. È indicato come uno degli uomini del commando che uccise i cinque uomini della scorta del presidente della Dc il 16 marzo del 1978 in via Fani: deve scontare sei ergastoli. Oggi gestisce un noto ristorante di pesce a Managua, in Nicaragua: si chiama La cueva del Buzo, il covo del sub, visto che la pesca subacquea è il suo hobby preferito. Casimirri ha sposato una donna nicaraguense acquisendo così la cittadinanza: la vicinanza ai politici e militari locali lo ha salvato dall’estradizione.