La bocciatura arriva direttamente da Arpa Lazio e la denuncia dal presidente del Municipio Roma III, Giovanni Caudio: “Abbiamo letto la relazione dell’ente ambientale, depositata in Regione, sul tmb della Salaria: l’impianto non funziona, perché non produce il tipo di rifiuti per cui è stato autorizzato. Siamo molto preoccupati, chiediamo che l’emergenza venga affrontata a livello nazionale“. Gli odori molesti, inoltre, “vengono direttamente dalla cattiva gestione dell’impianto, finalmente lo troviamo scritto nero su bianco su un documento ufficiale” continua Caudio. “L’impianto, lì, non può stare”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Veneto, sequestrate 2 cave con 280mila tonnellate di rifiuti: “Erano contaminati, li miscelavano per fare lavori stradali”

next
Articolo Successivo

Fanghi di depurazione, meglio sui campi con i dovuti controlli che in discarica o negli inceneritori

next