Il caso Sara Affi Fella ha avuto strascichi importanti su Uomini e Donne, il date show condotto da Maria De Filippi che ogni giorno incolla allo schermo quasi tre milioni di telespettatori. La tronista partecipava al programma e parallelamente proseguiva la relazione con l’ex Nicola Panico con cui aveva anche partecipato a Temptation Island. La “truffa” era stata rivelata dal ragazzo quando aveva scoperto il flirt tra la tronista e il calciatore del Torino Vittorio Parigini. 

Nella puntata del trono classico, andata in onda ieri pomeriggio, Maria De Filippi è tornata sull’argomento che ha in qualche modo travolto il suo programma nelle scorse settimane. Sperti e la Cipollari hanno espresso molti dubbi sul rapporto tra il tronista Lorenzo Ricciardi e la corteggiatrice Giulia Cavaglia, accusati senza troppi giri di parole di essere d’accordo e di conoscersi al di fuori della trasmissione.

La conduttrice interpellata dal tronista, ex corteggiatore della Affi Fella, ha commentato: “Io ormai non metto più nessuna mano sul fuoco su chi è seduto lì.” Per poi spiegare: “Io l’anno scorso l’avrei messa. Non mi fido più delle mie sensazioni. Quando mi hanno detto cosa era successo, me l’hanno detto al telefono, io ho detto ‘non ci credo’. Mi hanno girato i messaggi che c’erano tra lei e il suo fidanzato, se non l’avessi sentito con le mie orecchie, non c’avrei creduto. Prima io c’avrei messo dieci dita su di lei, quindi non posso più esprimermi.”

“Io mi ero fidata di un’impressione e di una conoscenza superficiale, perché tolta la trasmissione non avevo con lei un rapporto diretto. Detto questo, io ci credevo. Io ho detto ‘non ci credo’ così mi hanno detto ‘ti giro i messaggi’. A quel punto ho capito”, ha concluso la De Filippi. L’episodio dunque ha molto segnato la produzione di Uomini e Donne che ha dunque aumentato i controlli e ridotto la fiducia nei partecipanti per evitare casi simili.