Prescriveva mix di farmaci per far dimagrire i propri pazienti. Per questo una ginecologa che lavora nella provincia di Prato è stata sospesa dalla professione per sei mesi. Le pasticche da assumere erano spesso antidepressivi con effetto stupefacente o psicotropo e sono pericolose, oltre che vietate, se usate per scopi dimagranti.

I carabinieri del Nas di Firenze, che hanno iniziato l’indagine lo scorso gennaio, coordinati dal sostituto procuratore di Prato, Egidio Celano, hanno inoltre scoperto che la dottoressa sponsorizzava la ‘dieta miracolosa’ su internet, millantando di poter trattare, così, anche i disturbi del comportamento alimentare.

Le ricette, secondo gli investigatori, risalirebbero al periodo tra il 2016 e il 2018 e sarebbero tutte regolari. La donna infatti prescriveva medicinali “destinandoli alla cura di patologie per le quali erano stati approvati“, come disturbi depressivi, ansia, problemi tiroidei. I Nas hanno anche accertato che la dottoressa spesso intestava le prescrizioni a persone diverse dal paziente, come “ignari familiari e, in alcuni casi, se stessa”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Bonus 80 euro, oltre 2100 false assunzioni per incassarlo: 8 imprenditori denunciati

prev
Articolo Successivo

Maltempo, branco di lupi in fuga sull’altopiano di Asiago durante la tempesta. Le immagini riprese da un biologo

next