Il consiglio regionale della Lombardia ha approvato la mozione a firma Lega per promuovere le amministrazioni che decidono di non impiegare i richiedenti asilo nella manutenzione del verde pubblico. Una mozione che, nelle intenzioni dei leghisti, vuole promuovere e salvaguardare il settore florovivaistico lombardo contro la concorrenza, definita “sleale”, degli immigrati richiedenti asilo.

Bocciata, la contromozione dell’opposizione PD, che definisce il provvedimento della Lega “surreale e propagandistico”. Polemica anche da parte del gruppo dei consiglieri pentastellati, che si sono astenuti dal voto, che hanno definito inutile la mozione leghista. La maggioranza respinge le accuse di razzismo e attacca il passato governo di lassismo nei confronti dei migranti. Federica Epis (Lega), prima firmataria della mozione, accusa le amministrazioni comunali di giustificare la presenza di clandestini attraverso lavori socialmente utili.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Pd: Martina si è dimesso, in pochi se ne sono accorti, nessuno offre soluzioni

prev
Articolo Successivo

Prescrizione, Salvini: “Bastonare corruzione ma no processi senza fine. Vertice? Stasera guardo la Champions”

next