“Mentre assieme ad alcuni colleghi parlamentari stiamo visitando Auschwitz, apprendiamo la decisione del museo di denunciare l’esponente di un movimento neofascista che domenica a Predappio ha esibito quella maglietta orripilante che raffigura il campo di sterminio come un parco giochi”. Marco Di Maio, deputato del Partito democratico, annuncia su Facebook che il Museo di Auschwitz ha denunciato Selene Ticchi, la militante di Forza Nuova (poi esclusa dal partito) che in occasione della commemorazione della Marcia su Roma a Predappio aveva indossato una maglietta nera con la scritta “Auschwitzland”.

Di Maio, inoltre, spiega che “con Emanuele Fiano presenteremo analoga denuncia anche in Italia. Ci sono comportamenti che non rientrano tra le opinioni, ma sono semplicemente reati”. Sentita da ilfattoquotidiano.it nel giorno della marcia, Ticchi aveva detto che secondo lei si trattava solo di “humor nero”, e che quello che indossava voleva essere una caricatura che “i compagni” fanno del Duce. Ticchi nel 2017 si era presentata alle amministrative di Budrio, in provincia di Bologna, con la sua lista di estrema destra “Aurora italiana”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Arenzano, la mareggiata è come uno tsunami: vetrate distrutte e personale dello stabilimento balneare spazzato via

next
Articolo Successivo

Acqua alta a Venezia, basta spendere soldi in opere inutili. La città va difesa dai turisti

next