Il Movimento No Tap, per bocca del suo portavoce, Gianluca Maggiore, ha chiesto attraverso un videomessaggio pubblicato su Facebook “uno scatto d’orgoglio ai vertici del movimento” sulla vicenda della realizzazione del gasdotto. “Vogliamo vedere i documenti, vogliamo vedere se queste penali esistono davvero”. Proprio ieri il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, aveva scritto ai sindaci pugliesi che l’opera si deve fare.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

“Roma dice basta”: tra rifiuti, buche e l’ipotesi di un rimpastone di giunta, Raggi aspetta la sentenza per falso

prev
Articolo Successivo

Tap, tre parlamentari M5s invocano passo indietro. I No Tap chiedono le dimissioni. Di Maio: “Ci sono penali da 20 miliardi”

next