“Rispetteremo gli impegni su Flat tax, Quota 100 per mandare in pensione chi ne ha diritto e dare posti di lavoro ai giovani, meno burocrazia e ridiscussione delle accise sulla benzina”. Così Matteo Salvini, dopo il vertice della Lega sui temi economici e quello successivo a Palazzo Chigi su immigrazione e Libia. “Le coperture per fare tutto quello che avevamo promesso? Siamo dotati di ingegno, non sforeremo nulla”, ha tagliato corto il vicepremier, lasciando Palazzo Chigi.