“L’Italia orrenda in cui viviamo oggi è più frutto del centrosinistra che del centrodestra, perché il centrosinistra ha governato un po’ di più. E mentre il centrodestra ha fatto il centrodestra, il centrosinistra ha fatto la destra”. È un passaggio della riflessioni, a tratti molto severa, che lo storico dell’arte Tomaso Montanari ha fatto dal palco della festa del Fatto Quotidiano alla Versiliana di Marina di Pietrasanta, dove si discuteva della “sinistra perduta”. “Si fa prima a costruire qualcosa di sinistra fuori che a provare a salvare il Partito democratico, che oggi è più un problema che una possibilità”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Lupi, gli ambientalisti contro la Toscana: “Abbattimenti? Scelta scellerata per i voti dell’ala più oltranzista dei cacciatori”

prev
Articolo Successivo

Pd, l’autocritica di Provenzano: “Con noi al governo i poveri sono saliti a 5 milioni, per questo non ci hanno votato”

next