“Non era mia intenzione, forse ho superato il limite, forse sono stato troppo amichevole”. Il pastore che ha officiato il funerale di Aretha Franklin, Charles Ellis, ha presentato le sue scuse in un’intervista all’Associated Press. Durante la cerimonia, come si vede nel video, la mano dell’uomo cinge il corpo di Ariana Grande all’altezza del seno. Ellis si è scusato anche per la battuta, considerata razzista, indirizzata alla cantante: “Quando ho sentito il tuo nome, ho pensato a un nuovo piatto del menu Taco Bell”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dua Lipa ama Young Signorino?

next
Articolo Successivo

Spike Lee contro Matteo Salvini: “È pericoloso, non ci prenderei mai neanche un bicchiere di vino”. Lui replica: “Arrogante”

next