Come lei stessa ha rivelato sui social qualche giorno fa, è stata la modella Rain Dove, compagna di Rose McGowan, a “tradireAsia Argento consegnando alla polizia di Los Angels i messaggi (poi pubblicati dal sito di gossip Tmz) che l’attrice le aveva mandato ammettendo di aver fatto sesso con Jimmy Bennett. Ora, in un’intervista a Today, Rain Dove ha voluto spiegare i motivi che l’hanno spinta a rendere pubbliche le confidenze fatte da Asia, rendendo così nulla la sua dichiarazione post-scoop del New York Times. 

“Volevo solo che facessero parte del futuro processo“, ha detto a Today. “Quando è apparso chiaro che non avrebbero permesso che la verità venisse fuori, sapevo di non avere altra scelta che andare avanti perché altrimenti sarei stata complice e avrei derubato un altro individuo della sua capacità di essere ascoltato”. Dove, però, precisa: “Non sono anti-Asia né anti-nessun altro. Credo solo che Jimmy Bennett meriti giustizia e credo che meriti anche un giusto processo“.

Lei, spiega, la figlia del regista italiano l’ha conosciuta poco dopo la morte del compagno Anthony Bourdain, lo scorso giugno. A presentarle, ovviamente, Rose McGowan, amica di Asia e sua alleata nel #MeToo. La decisione di venire allo scoperto, aggiunge, l’ha maturata proprio per aiutare la compagna, dopo aver assistito alle accuse sempre più insistenti nei confronti della compagna McGowan: “Non ne potevo più di vedere la mia compagna accusata di aver tradito la fiducia di Asia”.

The above is my official statement regarding the Asia Argento case. Before you read. I know many people are upset, confused, and angry right now. It wasn’t an easy thing emotionally to report to the police. I’ve met Asia’s kids, seen them during a process of mourning, and watched the admiration roll in from individuals inspired by the #MeToo movement. Knowing that much may be taken away from them in the name of revealing truth was gnawingly upsetting. But the truth is the key to justice. To healing. To solving. It needs to be free. I had hoped to keep my name out of the press and conversation for this incident and simply let the justice system take its course- and allow Jimmy to have the tools they were Being denied to speak their story. But too many people got hurt in the silence. So here it is. The truth. Friend. Blood relative. Acquaintance. Whatever- when it comes to a crime of which an individual has been assaulted and is a victim we can not have bias in doing what’s right. For those of You who are afraid to come forward I love You. I believe in your strength. Please don’t be silenced You could save a life. #EqualGround #lettruthlighttheway #asiaargento #jimmybennett #lovewins #lgbtq #memes #MeToo #weareone

Un post condiviso da Rain Dove (@raindovemodel) in data:

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mara Venier spericolata su Instagram, aggrappata alle tende pulisce i vetri di casa. Vedere per credere

prev
Articolo Successivo

Serena Grandi racconta il suo dramma: “Il mio ex compagno mi perseguita, ho paura”

next