Un volo di circa 200 metri terminato in un crepaccio. Un cittadino tedesco di 55 anni è morto durante un’escursione in alta val Martello, sul Cevedale in Alto Adige. Sono stati invece salvati dagli uomini del soccorso alpino gli altri tre compagni di cordata: tutti turisti della Sassonia, tra i 40 e i 50 anni. Inizialmente sono stati ritrovati due scalatori, poi sempre grazie alle operazioni di recupero a cui hanno contribuito anche i carabinieri e l’elisoccorso Pelikan, è stato salvato anche l’altro alpinista. I sopravvissuti sono sotto choc ma tutti illesi.

La cordata tedesca aveva appena cominciato la discesa dalla vetta del Monte Cevedale, 3.753 metri d’altezza, quando ha ceduto una roccia sotto i loro piedi e uno di loro è precipitato nel vuoto per 200 metri. Secondo una prima ricostruzione, il 55enne è deceduto sul colpo. Il corpo della vittima, recuperato dal personale del Soccorso Alpino calatosi dall’elisoccorso, è stato trasportato al campo sportivo di Martello.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Martina Franca, un bambino di 9 anni è morto per un incidente in minimoto: non indossava il casco

next
Articolo Successivo

Trentino, allevatrice etiope aggredita e minacciata: “Brutta negra, ti uccido”

next