L’Aquarius torna in mare. Un mese dopo l’ultimo viaggio e due anni e mezzo dopo essere salpata per la prima volta dal porto di Marsiglia, la nave di soccorso noleggiata da Sos Mediterranee e gestita in partnership con Medici senza frontiere riprende oggi il viaggio in mare. La partenza è prevista per le 18 dal porto francese. Il Fatto.it sarà a bordo.
“Non porteremo nessuno in Libia, continuiamo a considerarla porto non sicuro”, spiega Aloys Vimard, project coordinator per Msf a bordo dell’Aquarius, a margine della conferenza stampa oggi a Marsiglia. “Il vostro Matteo (Salvini, ndr.) sta chiudendo i porti persino alle navi italiane ed europee”, chiosa il presidente di SOS Mediterranée Francis Vallat. “E le ong continuano ad essere il suo peggior nemico. Non credo che a lui interessi la verità: gli interessa solo la politica”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Panico sul volo Ryanair, a fuoco batteria del telefono: passeggeri fatti evacuare con lo scivolo d’emergenza

prev
Articolo Successivo

Medaglia Fields, tra i vincitori anche Caucher Birkar: rifugiato curdo che lavora all’Università di Cambridge

next