Matteo Salvini ha partecipato alla festa della Lega Nord a Caravaggio, in provincia di Bergamo. Sul palco, insieme ai militanti e ai politici locali, ha cantato “Io vagabondo” dei Nomadi. Daniele Belotti, ex capo ultrà dell’Atalanta e ora deputato col Carroccio, ha preso il microfono per una variante alla canzone: “Io, bergamasco che son io, atalantino che non sono altro”. Alla fine del brano, Salvini ha chiesto un applauso “agli unici Nomadi che ci piacciono”, riferendosi al gruppo musicale.

Video Facebook/Antonio Simone

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, la Lega punta il Campidoglio e corteggia i campioni di voti di Fdi. Meloni di traverso, Salvini temporeggia

next
Articolo Successivo

Vertice Ue, Salvini rivendica il blocco delle ong: “Non più legittimate, discorso chiuso”. Ma ammette lo stallo su Dublino

next