Radio Rock 106.6 continua il suo tour canoro per sondare i pareri dei politici nostrani sullo scottante tema dell’immigrazione. Questa volta a finire davanti ai microfoni del Karaoke Reporter Dejan Cetnikovic è stato Carlo Cottarelli. L’ex premier incaricato ha messo alla prova le proprie corde vocali con un brano di Lucio Battisti: “Per una lira”.

Impossibile non collegarlo alle diverse proposte partitiche di ritorno alla nostra vecchia moneta: “Sarebbe un errore. Un po’ come buttare via tutti i sogni di un’Europa unita”. Sui migranti, poi, Cottarelli ha espresso un giudizio netto: “Siamo un Paese che ha bisogno di un’immigrazione regolare e sono anche a favore dello ius soli”. A suffragio di questa idea, l’economista ha precisato: “Basti pensare a tanti lavori nella Pianura Padana, come chi munge le mucche. Questi lavori non li fanno più gli italiani, quindi abbiamo bisogno di qualcuno che li faccia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Masha e Orso vanno ai Mondiali di Russia: le nuove avventure della coppia di amici dal 28 giugno su DeAJunior

next