Dopo il giuramento del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, prosegue al Colle la cerimonia che vede i 18 ministri presentarsi davanti al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, per pronunciare la formula di rito (“Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell’interesse esclusivo della Nazione”) al termine della quale il governo sarà nella pienezza dei suoi poteri.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Governo, quando Fontana diceva: “Matrimonio solo tra mamma e papà, le altre schifezze non le voglio sentire”

prev
Articolo Successivo

Governo, la sfilata dei ministri per il giuramento. E Centinaio sbotta: “Critiche su di me? Andate a lavorare”

next