Oltre 10 minuti di applausi al termine della proiezione, poco fa al Grand Theatre Lumiere di Cannes, di Lazzaro felice di Alice Rohrwacher, primo film italiano del programma in competizione per la Palma d’Oro. Alba Rohrwacher, che è nel cast del film, si è commossa durante il tributo della sala. Anche all’uscita del cast dalla proiezione ci sono stati applausi ripetuti. Ad accompagnare il film, seppure in disparte, anche Roberto Benigni, marito di Nicoletta Braschi, che ha uno dei ruoli principali nella storia.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cannes 2018, le combattenti curde di Eva Husson “simbolo delle donne che combattono per la libertà e la dignità”

next
Articolo Successivo

Festival di Cannes, Alba Rohrwacher dopo la proiezione di Lazzaro felice: “Bello lavorare con Alice”

next