Al Festival di Cannes 2018 l’Italia ha già vinto un premio. La strada dei Samouni di Stefano Savona (qui la recensione) ha vinto l’Oeil d’or come Miglior Documentario. In sala in autunno distribuito dalla Cineteca di Bologna, il documentario – presentato alla Quinzaine des Réalisateurs – è stato premiato “per l’intelligenza e la giusta distanza del punto di vista, per la delicatezza del suo sguardo, il brillante e sottile utilizzo delle animazioni e per la forza della sua proposta narrativa”.

La Palma d’oro e tutti gli altri premi saranno assegnati questa sera e dalla Francia arriva la notizia non ufficiale che i cast di Dogman di Matteo Garrone e di Lazzaro felice di Alice Rohrwacher sono stati richiamati. I due film erano stati a lungo applauditi in tutte proiezioni, ma se l’Italia porterà a casa un altro premio lo sapremo solo fra poche ore.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

The Man Who Killed Don Quixote, anarchico, folle e coloratissimo il film “maledetto” di Terry Gilliam 

next
Articolo Successivo

Cannes 2018, i vincitori. La palma d’oro va in Giappone. Migliore attore Marcello Fonte per Dogman, migliore sceneggiatura per Alice Rohrwacher

next