Da I cento passi di Giordana fino alla storia della madre, Felicia

Se non ci fosse questo film molti non conoscerebbero Impastato: I Cento Passi, candidato all’Oscar, ha vinto il Leone d’Oro al Festival di Venezia nel 2000 per la miglior sceneggiatura. Il regista è Marco Tullio Giordana mentre la sceneggiatura è del giornalista Claudio Fava e di Monica Zappelli. La pellicola è una ricostruzione molto fedele della vita del militante. Girato a Cinisi con un lungo lavoro di documentazione e di raccolta delle comparse, è sicuramente il miglior documento per conoscere Impastato.

Felicia è un film per la televisione del 2016 diretto da Gianfranco Albano, incentrato sulla vita di Felicia Bartolotta dopo l’uccisione del figlio Peppino Impastato. Felicia è interpretata da Lunetta Savino. È dedicato alla madre ma è un lavoro che permette di conoscere lo stretto legame tra il giornalista antimafia e la mamma.

Peppino Impastato. Ricordare per continuare è una raccolta di immagini scattate da Letizia Battaglia, Paolo Chirco, Gabriella Ebano e altri importanti fotografi che hanno messo a disposizione il loro lavoro per quest’opera non facile da trovare se non a Cinisi, ma davvero utile per vedere quello che è accaduto in quegli anni.

INDIETRO

Peppino Impastato: film, musica e libri per conoscerlo. Da “I cento passi” di Giordana fino ai Modena City Ramblers

AVANTI
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Peppino Impastato, l’inchiesta sul depistaggio e la pista che arriva a Gladio: tutti i pezzi mancanti 40 anni dopo l’omicidio

prev
Articolo Successivo

Peppino Impastato vive

next