“Lo abbiamo sempre detto: i nostri voti per un governo politico del centrodestra non ci sono“. Così fuori dal Nazareno il dem Piero Fassino, escludendo la possibilità che i democratici sostengano un esecutivo di centrodestra, dopo che Salvini aveva rivendicato di essere disponibile a dare vita a un governo di centrodestra, per poi cercare voti in Parlamento.
Stessa posizione di chiusura arriva anche da Gianni Cuperlo: “Non daremo i nostri voti”. Ma Cuperlo teme pure c:he lo spettro delle urne bis sia oggi un’ipotesi più che concreta: “Governo del presidente? Siamo pronti a prenderci le nostre responsabilità, ma Di Maio e Salvini si sono tirati fuori e hanno chiuso la porta. Mi sembra di capire che il voto si avvicina. Pd pronto a tornare alle urne? Questa domanda è più impegnativa…”, ha tagliato corto l’esponente della minoranza dem.