Al termine della Direzione nazionale del Partito Democratico per Gianni Cuperlo: “Non ha vinto Renzi. Oggi il PD ritorna in campo nella vicenda politica”. Ma con quel proposta? Prova a spiegarla Andrea Orlando: “Tutte le forze politiche che sono impegnate a trovare una soluzione allo stallo devono togliere forme di pregiudiziali e devono anche evitare di porre candidature alla premiership che possono impedire il proseguimento di un’interlocuzione”.

Più diretto è Emanuele Fiano: “Noi siamo favorevoli a governi di tutti che prevedano come scopo del governo la riforma della legge elettorale e dell’assetto della forma di Stato”. “Ma se non ci sono tutti i partiti allora questa ipotesi non esiste – afferma Goffredo Bettini, che aggiunge – io avrei accettato una sfida perché noi dobbiamo metter le mani dentro alla complessità del popolo che ha votato 5 Stelle”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Direzione Pd, l’entusiasmo di Emiliano: “Martina ha mandato pieno per dialogo con M5S. Renziani spalle al muro”

next