Un “robo-veicolo” pensato per la mobilità condivisa, privo di volante e pedali e completamente gestito dal sistema di guida autonoma. La EZ-GO è progettata per interfacciarsi con le smart cities di domani ed è dotata di ampie superfici vetrate. Nell’abitacolo si accede tramite un portellone frontale solidale col tetto dell’auto. “I servizi di car-sharing rappresentano una grande opportunità per Renault, soprattutto nelle città. Molte di loro ospitano popolazioni anziane o molto giovani in cerca di nuove soluzioni di trasporto”, afferma in una nota ufficiale Thierry Bolloré, Vice Direttore Generale del Gruppo Renault. Lunga 5,2 metri, la EZ-GO è spinta da un propulsore a emissioni zero installato nella parte frontale del prototipo, che invia la coppia motrice alle ruote anteriori di trazione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guida autonoma, consentiti i test su strada alle self driving car anche in Italia

next
Articolo Successivo

Il Maggiolino Volkswagen va in pensione, al suo posto si produrrà un’elettrica

next