Anticipa forme e contenuti della nuova Toyota Supra stradale, sviluppata dal colosso giapponese in sinergia con BMW (che sulla stessa base tecnica farà la nuova Z4). Lunga 4,57 metri, riprende ed evolve alcune delle linee viste sulla concept FT-1 del 2014. Questo prototipo fa ampio uso di materiale composito per paraurti, splitter anteriore, diffusore posteriore, minigonne laterali, tetto etc etc. Mentre parabrezza e finestrini laterali sono di plastica. L’abitacolo è invece chiaramente allestito per le competizioni e distantissimo da quello che vedremo sul modello stradale. La vettura è stata messa a punto insieme ai tecnici di Toyota Gazoo Racing (GR), il reparto sportivo del colosso nipponico.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guida autonoma, consentiti i test su strada alle self driving car anche in Italia

next
Articolo Successivo

Il Maggiolino Volkswagen va in pensione, al suo posto si produrrà un’elettrica

next