I grandi saloni dell’automobilismo, come quello “in onda” a Ginevra in queste ore, non servono esclusivamente come cassa di risonanza mediatica per le novità su quattro ruote messe a listino dai costruttori: suggeriscono infatti anche delle tendenze tecniche e tecnologiche che costituiscono sempre un’interessante finestra sul futuro della mobilità. Ecco quindi un elenco dei prototipi da non perdere fra quelli presentati in anteprima alla rassegna elvetica. Al solito l’ordine di presentazione è alfabetico. E cominciamo dalla Audi Pop.Up Next, che vedete qui sotto.

Trattasi della versione evoluta del prototipo per un’auto modulare volante, che già si era visto al Salone di Ginevra dello scorso anno: il progetto originale è nato dalla collaborazione fra Airbus e Italdesign. La volontà di base rimane la stessa: utilizzare le autostrade del cielo quando quelle di terra sono congestionate. Ora però si è aggiunta alla festa anche Audi, che ha portato il suo contributo tecnologico e stilistico. In particolare l’apporto del costruttore è nel sistema di guida autonoma, che rende superflui volante e pedali quando si marcia in strada: in questo caso le eliche del mezzo (installabili sul tetto) rimangono a casa e si utilizza la “piattaforma terrestre” con ruote incorporate, alimentata a batteria.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guida autonoma, consentiti i test su strada alle self driving car anche in Italia

next
Articolo Successivo

Il Maggiolino Volkswagen va in pensione, al suo posto si produrrà un’elettrica

next