Annalisa 5.5

È bella. È brava (anche se ieri si è incartata sui sussurrati). Non ha una canzone che spacchi. Un dettaglio? Lo decideranno le radio.

Ron 6.5

Non è “Futura”, ma uno scarto di Dalla vale comunque oro. Lucio, che sognava le rondini, qui rimpiangeva di non essere un piccione, alla faccia di Povia. Ron la esegue con grazia e rispetto, evitando la facile commozione per il trapassato.

Sanremo 2018, le pagelle di Stefano Mannucci: Facchinetti strilla agonizzante, Biondi ha sbagliato locale

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2018, sei un fanatico del festival? Mettiti alla prova con il trivial

next
Articolo Successivo

Sanremo 2018, la scaletta della seconda serata: i cantanti, gli ospiti e il punto sul “caso Meta-Moro”

next