Fiore c’è. “Stasera mi gioco la carriera”, scherza lo showman siciliano sulla sua ospitata nella prima puntata del Festival di Sanremo. “La storia del giochetto con Claudio Baglioni per l’orario è vera: non so se uscirò alle 22.30 o prima. L’ultima volta qua è stata sedici anni fa. Non sai mai se sei all’altezza della situazione. L’attesa mi provoca una tremenda ansia da prestazione: sono fatto così”, ha raccontato Fiorello durante un’irruzione in sala stampa al roof Ariston. “Il mio sketch di stasera inizierà leggendo il messaggio di Whatsapp che Baglioni mi ha inviato per invitarmi. Si può fare uno sketch con un whatsapp? Io ci provo. Vi posso assicurare che chiunque sarebbe venuto a fare l’ospite a Sanremo con un messaggio del genere”.
Whatsapp a parte, cosa farà Fiorello sul temuto palco del Teatro sanremese? “Dire che non ho preparato niente sarebbe una bugia, ma dire che ho preparato poco è la verità. Abbiamo il buco-Pausini (la cantante sarà assente dalla prima puntata per una laringite, ndr) da riempire, ha lasciato libero un botto di spazio. Ormai la mia carriera è rovinata: ho fatto trenta, posso fare trentuno. Canterò? Se non canti a questo Festival ti arrestano, è quasi obbligatorio. Ieri ho visto Claudio che provava una canzone, una delle mie preferite, che piace a me e ad Antonio Ricci (scherza, ndr). Il mio ritorno su Rai 1 dipende da stasera. Se stasera va bene, tornerò. Se stasera va male, chiudo qui la mia carriera e farò solo spettacoli in teatro. Stasera ci giochiamo tutto: la mia carriera e il Festival”, ha chiosato prima di andare a fare le ultime prove prima della puntata.