Intervistato da Roberto Poletti a Intelligo Tv, il candidato del Pd alle prossime elezioni regionali lombarde Giorgio Gori (attuale sindaco di Bergamo), ricorda le diffidenze della sinistra nei suoi confronti, visto i suoi esordi professionali con Silvio Berlusconi“La sinistra mi ha sempre visto con diffidenza – ha detto Gori – perché ho lavorato con Berlusconi nella tv commerciale e perché ho fatto due soldi. Oggi invece sto con Matteo Renzi che considero un grande leader politico. Mi candido alle regionali – conclude l’attuale sindaco di Bergamo – e se la gente mi sceglierà farò il presidente di questa regione con piacere e per me sarà il compimento di questa esperienza politica”.