Appello appassionato del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a favore dei vaccini, nel corso del suo consueto appuntamento settimanale su Lira Tv. “Noi abbiamo il dovere di vaccinare i bambini” – tuona il politico del Pd – “Lasciamo perdere le imbecillità che tradizionalmente si alimentano nel nostro Paese in maniera periodica”. E si avventura in uno scioglilingua ironico, senza però imbroccare il nome degli anti-vaccinisti (No Vax): “No Tav, No Trip, No Trap, No Pippe. E quale è il risultato? Che tra poco abbiamo la poliomielite di nuovo nelle nostre scuole. Ora non si scherza più. E’ chiaro? Chi non fa le vaccinazioni è due volte irresponsabile. Siamo andati avanti per qualche decennio, abbiamo sconfitto malattie storiche. E adesso per fare gli imbecilli o i radical chic rischiamo di rovinare di nuovo una generazione di bambini. E’ una cosa incredibile. Dunque, vaccinate i figli”. De Luca, poi, si sofferma sull’accordo firmato due giorni fa tra Regione Campania, Comune di Napoli e governo sulla bonifica di Bagnoli e spiega gli interventi futuri per il recupero dell’area ex Italsider. E sottolinea: “Ricordo che se il governo Renzi non avesse stanziato 270 milioni di euro per la bonifica di Bagnoli, staremmo facendo fumo con la manovella e la bonifica, la spiaggia, la rimozione della colmata sarebbero tutti sogni. Ovviamente l’investimento è arrivato grazie anche a qualcuno che dalla Regione premeva perché questo avvenisse. Ora usiamo al meglio le risorse e apriamo questa straordinaria prospettiva di sviluppo per Napoli e per Bagnoli”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Governo, lascia anche sottosegretario Cassano. Da Ap torna in Fi? Berlusconi: “Non riaccoglieremo chi ci ha tradito”

prev
Articolo Successivo

Regione Lazio, Zingaretti tentato dal voto anticipato per spiazzare il M5s. Pd nega, ma gli avversari si organizzano

next