Ospite della redazione del fattoquotidiano.it il regista Giovanni Veronesi ha parlato del suo film “Non è un paese per giovani” in uscita nelle sale il prossimo 23 marzo. E’ stata l’occasione per una divertente chiacchierata su diversi temi. Non sono mancati siparietti decisamente comici, come il passaggio sui cinesi di Prato. Alla domanda di Davide Turrini: “Dove avresti girato il film se non fossi andato a Cuba?”. La risposta di Veronesi è stata fulminea: “Prato” (la sua città, ndr). Prato come città orientale… e qui c’è il racconto dell’incidente che vede coinvolto un ragazzo cinese

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giovanni Veronesi: “Francesco Nuti? La nota dolente della mia vita”

next
Articolo Successivo

In viaggio con Jacqueline, un anti-spettacolare Forrest Gump in un film di una purezza (e bellezza) imbarazzanti

next