#Oscarsowhite. E’ stato l’hashtag della discordia quando dopo l’annuncio delle nomination agli Oscar 2016 si è immediatamente rilevato che tra i candidati tra le quattro categorie di recitazione non ci fosse nessun attore di colore. Per 48 ore i toni sono stati feroci e grandi nomi del cinema come Spike Lee e Jada Pinkett Smith hanno annunciato il boicottaggio della cerimonia e addirittura l’ipotesi di rilancio con una contromanifestazione “all black”. La presidente dell’Academy, Cheryl Boone Isaacs, che è una donna nera, ha scritto un comunicato in cui ha annunciato che saranno presi provvedimenti per invertire questa tendenza. Il presentatore della cerimonia è stato poi l’attore di colore Chris Rock; mentre quest’anno per gli Oscar 2017 si parla insistentemente delle nomination di Moonlight, diretto da Barry Jenkins, e di Fences, diretto e interpretato da Denzel Washington.

INDIETRO

Ecco i sette scandali hollywoodiani più chiacchierati del 2016

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Donald Henderson, tra i tanti morti illustri del 2016 è lui quello che ha fatto più bene al mondo. Ma non ne parla nessuno

next
Articolo Successivo

Svizzera, marijuana libera nei negozi? No. Profuma come la “cugina illegale” ma è canapa a basso contenuto di Thc

next