Ma le trattative al momento sono in stallo

SAMSUNG FABBRICA

 

Nonostante una precedente prospettiva di siglatura degli accordi entro la fine dell’anno, al momento l’affare Magneti Marelli – Samsung è in una fase di stallo: i ben informati sostengono che sia colpa dello scandalo che sta colpendo il Galaxy S7, smartphone di punta dell’azienda di Seul soggetto a fenomeni di autocombustione ed esplosione.

Ad oggi Samsung, fra campagne di richiamo e stop produttivi, ha già registrato perdite per oltre 2 miliardi di dollari, ma alcuni analisti ritengono che a lungo termine il danno potrebbe raggiungere i 17 miliardi. Pochi per affossare Samsung, che vanta una cassa da 70 miliardi di dollari, ma abbastanza per mettere in stand-by qualsiasi trattativa esterna.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

FlixBus, quanto costa e come funziona l’Interrail del nuovo millennio

prev
Articolo Successivo

Connettività, gli automobilisti si buttano tra le braccia di chi offre quella migliore

next