Polemica vivace durante L’Aria che Tira (La7) tra Ilaria Cucchi e il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri. Si parla della riapertura delle indagini sulla morte di Stefano Cucchi e il parlamentare dichiara: “Rispetto i giudizi che ci sono stati e attendo i giudizi che ci saranno. La giustizia va rispettata. Ci sono elementi ulteriori? Verranno verificati. Penso però che se Cucchi, prima di morire, avesse avuto una mano tesa per andare in comunità, e lo dico perché io mi occupo molto di tossicodipendenti, forse oggi sarebbe vivo“. E rincara: “Quindi, Stefano Cucchi avrebbe dovuto avere tanta solidarietà, anche nel suo circolo più ristretto, e probabilmente non l’ha avuto. E ha trovato solo la violenza. Era arrivato a una condizione difficile, è andato incontro a un destino assurdo e drammatico perché era vittima della droga. Bisognava un attimo prima portarlo su una strada diversa“. Immediata la replica di Ilaria Cucchi, in collegamento da Firenze: “E quindi l’avremmo salvato in quel modo, secondo lei?”. “Io ho salvato tante persone dalla droga, signora“, ribatte Gasparri. La sorella di Stefano Cucchi continua: “Abbiamo fatto tutto quanto nelle nostre possibilità per salvare Stefano e diciamo che ce l’avevamo fatta, se non fosse che ce l’hanno portato via. Io la invito a seguire bene la nostra storia, studiarsela prima di parlare e a vedere cosa abbiamo fatto in quei sei giorni e prima di quei sei giorni”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaticano, il video su Francesca Chaouqui: moderatrice in un convegno su aborto e adozioni

next
Articolo Successivo

Messina senz’acqua: a Calatabiano frana rompe condotta che rifornisce la città

next