Cinque rapinatori armati e con volto coperto hanno svaligiato un furgone dei Monopoli di Stato e sequestrato l’autista a Termoli (Campobasso). Intorno alle sei e mezzo hanno affiancato il mezzo e hanno rubato l’interno carico: 900 chili di sigarette del valore di diverse centinaia di migliaia di euro. I carabinieri hanno avviato le indagini e hanno disposto posti di blocco per intercettarli. L’autista del furgone era appena uscito dal deposito per consegnare le sigarette ai rivenditori, quando un’auto scura, di grossa cilindrata, si è affiancata. Dentro la vettura i rapinatori che, pistole contro, gli hanno ordinato di guidare verso un capannone. Una volta arrivati a destinazione, una parte del commando ha svuotato il furgone e caricato sulle auto le stecche di sigarette. Prima di ripartire, i cinque hanno sequestrato l’autista del furgone e hanno caricato anche lui sul mezzo, dove è rimasto circa due ore per poi essere rilasciato sulla ss 16, nelle campagne di Chieuti (Foggia), al confine tra Puglia e Molise. Il guidatore ha raggiunto a piedi un’area di servizio e da lì ha chiamato le forze dell’ordine. I carabinieri hanno recuperato il mezzo dei Monopoli di Stato, completamente vuoto, ma non hanno trovato i cinque rapinatori. I militari hanno disposto posti di blocco non soltanto nella provincia di Termoli, ma anche ai confini della regione. L’autista ha dichiarato di non essere stato maltrattato o picchiato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Enciclica Laudato si’, Bergoglio: “Non è intoccabile il diritto a proprietà privata”

next
Articolo Successivo

Suora patteggia pena pecuniaria di 2mila euro: aveva prodotto genziana in convento

next