La perquisizione del covo di Totò Riina in via Bernini ci fu oppure no? Ecco la risposta dell’anonimo: “La perquisizione fu fatta in realtà. Pensate mai che tali investigatori abbiano potuto omettere un atto del genere, è per questo che fu sospeso il servizio di monitoraggio video. Ed è per questo che quel covo fu clinicamente ripulito e imbiancato”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Martelli: “Ci fu la trattativa Stato-mafia”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Dragoni: “Mafia Spa”

next